Consulenza SEO fatta per bene

01. Audit SEO

L’audit SEO è un’analisi tecnica e semantica che permette di valutare la capacità di un sito web di posizionarsi nei risultati naturali dei motori di ricerca per specifiche chiavi di ricerca.

Le aree di ottimizzazione a cui un sito web può essere sottoposto sono davvero innumerevoli.

Dalla corretta accessibilità degli spider dei motori di ricerca, alla rilevanza semantica dei contenuti, fino ad aspetti più avanzati di conformità con le ultime tecnologie web.

02. Analisi competitor

L’analisi dello scenario competitivo è una fase fondamentale di un qualsiasi progetto SEO.

Analizzare i trend di ricerca aggregati e il posizionamento naturale delle parole chiave per cui si desidera avere visibilità, permette di:

  • identificare i competitor diretti organici e indiretti di business
  • conoscere le loro strategie per anticipare le loro mosse
  • scoprire nuove tendenze di settore e opportunità di business.

Un’analisi competitiva approfondita, prevede la valutazione del profilo backlink, delle parole chiave, dei contenuti e molto altro ancora.

L’obiettivo è identificare, tramite un processo di ingegneria inversa, tutti quegli elementi che si sono dimostrati efficaci nelle strategia dei competitor di riferimento.

03. Ricerca parole chiave

La ricerca delle parole chiave è il processo di scoperta e analisi dei termini semanticamente più rilevanti utilizzati dagli utenti online per identificare e trovare i contenuti di un sito web.

Grazie alla keyword research, é possibile:

  • definire un piano SEO efficace capace di generare risultati tangibili e misurabili
  • sviluppare un sito web accessibile e navigabile
  • creare contenuti di qualità in grado di rispondere coerentemente alla domanda informativa e agli intenti di ricerca degli utenti
  • far conoscere un brand.

La keyword research è il punto di partenza di una qualsiasi campagna di marketing digitale ed è una delle attività SEO più ricorrenti ed iterative.

È infatti importante monitorare costantemente le parole chiave per cui un sito si posiziona rispetto ai competitor di riferimento per valutare nel tempo le performance ed intraprendere eventuali azioni strategiche di ottimizzazione.

04. Architettura informazioni

Realizzare un sito web conforme alle best practices SEO richiede un’attenta progettazione e razionalizzazione sia dei percorsi di navigazione che dei contenuti presenti.

La struttura deve essere infatti snella, in grado sia di soddisfare l’esperienza di navigazione degli utenti che la scansione dei motori di ricerca.

05. Migrazione SEO

La migrazione può rappresentare sia una grande opportunità che un grande rischio per la visibilità acquisita nel tempo da un sito web.

Che si tratti di un rebranding, di un passaggio ad un nuovo CMS o di un cambio dominio, è fondamentale pianificare e monitorare ogni fase di questo delicato processo che ogni sito web, prima o poi, si troverà ad affrontare.

06. Web performance

La velocità di caricamento di un sito web è un fattore di posizionamento ed influisce sulla sua capacità di posizionarsi in SERP.

Avere un sito ottimizzato e veloce nei caricamenti di pagina, permette agli utenti di trovare in tempi brevi ciò che stanno cercando e a Google di scansionare con facilità i suoi contenuti.

È risaputo, la link building, se fatta bene, può migliorare il posizionamento organico di un sito web.

Spesso però, è un’attività tattica basata su approcci obsoleti privi di efficacia.

L’audit del profilo di backlink del dominio che si intende posizionare unitamente a quello dei competitor di riferimento, permette invece di pianificare e condurre una campagna di acquisizione link in modo strategico e al riparo da rovinose penalizzazioni.

08. SEO per ecommerce

Esistono molte attività di digital marketing capaci di portare traffico ad un e-commerce per aumentare le conversioni.

Una delle più efficaci e profittevoli è senza dubbio la SEO.

Le impostazioni predefinite delle principali piattaforme di vendita online come Magento, Shopify, BigCommerce o WooCommerce, possono però compromettere la visibilità naturale di uno store online.

E-commerce come Amazon hanno assunto una posizione nei risultati di ricerca organici sempre più dominante e la SEO è diventata uno standard di settore.

Il ruolo di un bravo consulente è dunque quello di ideare e sviluppare strategie SEO per e-commerce scalabili e sostenibili, capaci di affrontare al meglio la concorrenza degli store più grandi per intercettare gli utenti nelle loro diverse fasi di ricerca, valutazione e di acquisto online.

09. SEO internazionale

Le aziende che decidono di affacciarsi a nuovi mercati internazionali devono affrontare molte sfide.

Sviluppare un sito web multi-lingua che si posizioni su Google (o sul motore principale del paese di riferimento) è un’attività complessa che richiede innanzitutto di:

  • localizzare e tradurre i contenuti nel rispetto delle culture locali
  • indicare in modo chiaro la lingua e il paese in cui ci si vuole posizionare.

10. Project Management

Sono in molti a desiderare di scalare le SERP per riuscire ad ottenere la massima visibilità nei risultati organici dei motori di ricerca.

Affinché questo accada è necessario avere una strategia ben definita, competenze verticali ma anche qualcuno che sappia dare le giuste priorità e supervisionare l’avanzamento delle attività pianificate.

Ed è per questo che la gestione di un progetto SEO, più o meno complesso, è un fronte rilevante da considerare, sia in fase di progettazione che di esecuzione.

Cerchi un consulente SEO?